Barceloneta, un quartiere sulla spiaggia

Barceloneta è un quartiere in riva al mare, vecchio borgo di pescatori e marinai, che ha mantenuto il suo fascino antico, con piccole vie e piazze dove ci sono ancora bar e ristiranti con vecchie insegne. Nella parte più occidentale di Barceloneta c’è il Passeig Joan de Borbò, con tanti ristoranti, negozi e locali, dove mangiare pesce frsco praticamente a … Continua a leggere

Collegamento wi-fi gratuito a Barcellona? In biblioteca

Nonostante la rete Internet su Adsl sia molto diffusa nella capitala catalana, non è facile per un turista trovare un accesso gratuito a cui appoggiarsi. Naturalmente i grandi hotel offrono tutti la possibilità di connessione, ma spesso non gratuitamente o comunque per tempi limitati. Per chi non alloggia in hotel di lusso a Barcellona e vorrebbe poter navigare in pace … Continua a leggere

Il museo dell’arte catalana … ma non solo

Il Museu nacional d’art de Catalunya, conosciuto come MNAC, si trova nel Palau Nacional, costruito nel 1929 per la fiera mondiale. Il museo contiene la più vasta collezione di arte romanica del mondo. Il Palau National è sulla collina del Montjuïc, da cui si può avere una vista panoramica su Barcellona. Il museo nasce dalla fusione delle collezioni del Museu … Continua a leggere

Visitare Barcellona su un bus turistico

Il modo migliore per visitare Barcellona è sicuramente a piedi. Il metrò permette di spostarsi velocemente all’interno dei diversi quartieri, ma camminare per le vie, nelle zone di Raval, Barri Gotic, Ribera e sulle Ramblas, permette di gustare tutte le meraviglie architettoniche della città. Ma per un primo tour completo della città si può anche approfittare dei Bus Turistic che … Continua a leggere

Il portale ufficiale di Barcellona. 10 e lode

E’ veramente ben fatto, completo, istituzionale, informativo, turistico, colorato, allegro, utile sia ai turisti che agli abitanti. Il portale è completo, semplice da navigare, personalizzato secondo le esigenze e le fasce d’età, ricco di informazioni, notizie, opportunità culturali e ricreative, con una particolare attenzione ai più giovani, alle esigenze di relazione ed economiche. Il portale è un insieme di portali: … Continua a leggere

La Paloma, la sala da ballo più antica di Barcellona

In Carrer del Tigre al 27 c’è uno dei locali storici di Barcellona, la Paloma, teatro e sala da ballo che è un’istituzione della città. Alla Paloma i giovani e meno giovani trendy della città si danno appuntamento dal lunedì al mercoledì sera per ascoltare musica dal vivo, paso doble, cha cha cha o bugaloo. Ma la musica cambia genere … Continua a leggere

Un parco che è una favola

Un’altra delle opere dell’architetto Antoni Gaudí da visitare assolutamente a Barcellona è il Parc Güell, un parco pubblico, simbolo anch’esso della capitale catalana. Realizzato tra il 1900 e il 1914 da Gaudí su commissione delll’industriale Eusebi Güell che aveva comprato la collina El Carmel, è un parco-opera d’arte, ricco di ceramiche, mosaici che propongono animali e situazioni fantastici. Gaudì si … Continua a leggere

La Boqueria, dove gli alimenti sono un’esposizione artistica

A Barcellona si possono contare oltre una quarantina di mercati che si alternano sia per i giorni di chiusura che per la specificità della merce esposta. Per cui oltre ai classici mercati di alimenti e vestiti, nella capitala catalana ci sono mercati specifici per l’antiquariato, per i libri vecchi e usati, mercatini delle pulci, degli oggetti artigianali, ecc. Nel Barri … Continua a leggere

Sardana: una danza nel nome della Catalunya

Nelle piazze di Barcellona non è improbabile trovarsi davanti gruppi di persone in cerchio che danzano un ballo popolare. Si tratta della Sardana, danza catalana per eccellenza, simbolo di unità, ma anche di orgoglio della gente della Catalunya. Nella Sardana le persone si prendono per mano e in cerchio alzano le braccia e danzano girando seguendo i passi lenti e … Continua a leggere

Sagrada Familia, una cattedrale abusiva

La Sagrada Família di Barcellona è una grande basilica cattolica, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí, che morì prima di finirla. La Cattedrale è ancora oggi in costruzione. La storia della cattedrale parte nel 1866 quando l’Associació Espiritual de Devots de Sant Josep iniziò una raccolta di fondi per la costruzione della chiesa. L’incarico, affidato in un primo momento all’architetto Francesc del … Continua a leggere