Un parco che è una favola

Un’altra delle opere dell’architetto Antoni Gaudí da visitare assolutamente a Barcellona è il Parc Güell, un parco pubblico, simbolo anch’esso della capitale catalana. Realizzato tra il 1900 e il 1914 da Gaudí su commissione delll’industriale Eusebi Güell che aveva comprato la collina El Carmel, è un parco-opera d’arte, ricco di ceramiche, mosaici che propongono animali e situazioni fantastici. Gaudì si … Continua a leggere

La Boqueria, dove gli alimenti sono un’esposizione artistica

A Barcellona si possono contare oltre una quarantina di mercati che si alternano sia per i giorni di chiusura che per la specificità della merce esposta. Per cui oltre ai classici mercati di alimenti e vestiti, nella capitala catalana ci sono mercati specifici per l’antiquariato, per i libri vecchi e usati, mercatini delle pulci, degli oggetti artigianali, ecc. Nel Barri … Continua a leggere

Sardana: una danza nel nome della Catalunya

Nelle piazze di Barcellona non è improbabile trovarsi davanti gruppi di persone in cerchio che danzano un ballo popolare. Si tratta della Sardana, danza catalana per eccellenza, simbolo di unità, ma anche di orgoglio della gente della Catalunya. Nella Sardana le persone si prendono per mano e in cerchio alzano le braccia e danzano girando seguendo i passi lenti e … Continua a leggere

Sagrada Familia, una cattedrale abusiva

La Sagrada Família di Barcellona è una grande basilica cattolica, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí, che morì prima di finirla. La Cattedrale è ancora oggi in costruzione. La storia della cattedrale parte nel 1866 quando l’Associació Espiritual de Devots de Sant Josep iniziò una raccolta di fondi per la costruzione della chiesa. L’incarico, affidato in un primo momento all’architetto Francesc del … Continua a leggere